Rete o passaparola, il percorso per vivere emozioni.

Se oggi ti parlerò di Filotea non sarà per rivelarti un nostro segreto (lo abbiamo già fatto qui) o per condividerti alcune nostre riflessioni. Oggi voglio raccontarti cosa abbiamo fatto nell’ultimo anno e farti pregustare ciò faremo nei prossimi mesi. In effetti, questo è un articolo che, spero, servirà a farti venire l’acquolina in bocca!

Pasta Experience Store Filotea

Si parla molto di associazionismo, dell’importanza di fare rete mettendo insieme le proprie conoscenze e competenze al fine di superare ostacoli, risolvere problemi ma, soprattutto, creare qualcosa di diverso, di nuovo ed interessante, rompendo schemi precostituiti spesso sinonimo di immobilismo imprenditoriale ed economico. È questo che abbiamo cercato di fare mentre davamo vita al primo Pasta Experience Store. Partendo da una superficie di circa 300 mq abbiamo creato una realtà nella quale succedono delle cose. Non un semplice negozio o uno spaccio aziendale, bensì un contenitore di esperienze da vivere. E non lo abbiamo fatto da soli, ma grazie all’aiuto di persone, amici ed aziende che abbiamo conosciuto nel tempo o che, più semplicemente, si sono avvicinate a noi in questi mesi.

Parlo di Simonetta, la nostra sfoglina preferita, con la quale ormai ogni settimana diamo vita a corsi di formazione sulla pasta all’uovo, ma anche su dolci, piadina e gli ultimi laboratori per bambini.
Di Gaia Segattini, (conosciuta nel mondo dell’handmade come Vendetta Uncinetta) grazie alla quale abbiamo riunito attorno a dei tavoli persone di ogni età interessate ad imparare come giocare con i filati creando piccoli capolavori con l’uso delle sole dita.

Siamo stati occasione per molti di avvicinarsi in modo consapevole all’universo del vino, e questo grazie alle due maggiori associazioni italiane di Sommelier, la Fisar e l’AIS, che presso il nostro Experience Store organizzano i loro corsi di formazione ed i loro percorsi degustativi.
Ci siamo trasformati in libreria e spazio per la presentazione di libri con l’aiuto della libreria Fogola di Ancona, che ha messo a nostra disposizione la sua esperienza ma, soprattutto, grazie all’autrice Cristina De Stefano che nel nostro Experience Store ha presentato il suo libro biografia sulla giornalista Oriana Fallaci. Giornata che ci ha riempiti di orgoglio e soddisfazione.

Chi l’avrebbe poi detto che saremmo stati capaci di vestirci anche da galleria d’arte? Per questo è stata fondamentale la passione e la creatività del designer Sergio Giantomassi, il quale ha voluto esporre nel Pasta Experience Store la sua collezione di “Oggetti Inutili”. E poi la serata organizzata a sostegno e grazie all’aiuto delle Patronesse dell’Ospedale Salesi per bambini di Ancona; l’incontro con le Belle Capocce di FiordiRisorse, la business community più innovativa del centro Italia (e non solo); le collaborazioni con i foodblogger di tutta Italia che scrivono per noi ricette sempre diverse o che ci vengono a trovare per spiegare a noi ed ai nostri amici cos’è la pasta madre (vero Maria di Palma?); le visite delle scuole elementari di Ancona e la diretta radio con gli amici di RVE, Raffaella e Cristiano.

Tutto questo e molto altro è accaduto in poco più di 12 mesi. Decine di persone conosciute grazie ad un passaparola spontaneo e genuino che ci ha permesso di coltivare idee, far nascere eventi e vivere emozioni buone. Grazie al quale oggi, ancora una volta, riusciamo ad annunciare con entusiasmo nuovi eventi e nuove partnership. Avranno infatti inizio fra pochi giorni i laboratori in inglese per bambini, le serate con la musica live in acustico, nuovi corsi di cucina e tanto altro in via di definizione.

E, dimenticavo… da domani siamo aperti a pranzo anche il sabato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What Do You See?