L’ingrediente più prezioso della nostra pasta all’uovo

Raro è trovare un imprenditore che volontariamente riveli il segreto del suo prodotto, quell’ingrediente capace di trasformare ciò che è normale in qualcosa di unico e straordinario. Ebbene, oggi ho deciso di svelare qual è l’ingrediente più prezioso della pasta all’uovo Filotea.

Operatore linea Matassine

In passato vi abbiamo svelato i segreti del nostro impasto, la scelta di utilizzare solo materie prime italiane ed in particolare aggiungere fra gli ingredienti la farina di grano tenero prodotta dal Molino Bianchi, un mulino che si trova a pochi chilometri dalla nostra fabbrica. Ma non è questo il nostro segreto più importante. Ora ti dirò la verità.

In Filotea lavorano persone fantastiche. Non lo dico perché è la mia azienda e neanche per compiacere i miei collaboratori. Detesto i convenevoli ed i complimenti di facciata e, comunque, è un comportamento ed un atteggiamento totalmente estraneo alla mia persona.
Le persone in Filotea sono fantastiche non perché abbiano performance straordinarie o perché facciano chissà che cosa. Le nostre persone sono fantastiche perché sono capaci di “lavorare nel silenzio”. Alcuni di loro in particolare sono capaci ogni giorno di dare semplicemente il meglio di sé stessi e di farlo con naturalezza, con il sorriso sulle labbra, senza clamori né prime pagine, senza protagonismo a tutti i costi. Beh, vi dico che sono loro i veri protagonisti in Filotea. Sono loro a rendere la nostra pasta all’uovo un prodotto unico e speciale.

È grazie al loro atteggiamento positivo e vincente che ogni giorno questa azienda si edifica. Loro, che non amano le luci della ribalta, ma piuttosto la sostanza delle cose, che sono felici di “un lavoro fatto bene” con costanza e pazienza, innalzano quotidianamente il valore aziendale.

Tu cosa ne pensi? Credi possibile che un prodotto entri nelle eccellenze qualitative solo grazie alle persone che lavorano per realizzarlo? O la mia è una esagerazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What Do You See?